Content marketing. L’importanza dei contenuti.

Google cambia continuamente il suo algoritmo per premiare i siti con contenuti originali (cioè non copiati ) e autorevoli, cioè che piacciano ad altri e quindi  linkati,   per le parole chiave ricercate.

Diventa, fondamentale, scrivere contenuti originali con il focus sulle parole chiave.

La pubblicazione di contenuti con lo scopo di acquisire clienti prende il nome di content marketing

Questi contenuti possono essere distribuite utilizzando diverse modalità come per esempio : video, e-books, infografiche, guide, articoli su blog, foto…

Lo scopo del content marketing è creare interesse per un prodotto o servizio, intrattenere il pubblico, attirare l’attenzione.

L’obiettivo di questi contenuti è tra gli altri accrescere la “reputazione”o  web reputation di un’azienda;

infatti attraverso la condivisione gratuita di contenuti di qualità, originali e relativi alla propria attività , l’impresa può aumentare la considerazione che l’utente ha delle capacità di quell’azienda di fornire quello specifico prodotto o servizio. (fonte Wikipedia )

Qualsiasi mezzo si sia scelto per dialogare o mostrarsi all’utente, dai social al blog e qualsiasi obiettivo si voglia raggiungere, è basilare che si tenga conto delle reali abitudini d’uso che l’utente fa degli strumenti offerti ad un’azienda e di cosa vuole da essa.

Il testo, il contenuto diventa quindi il cardine di questa attività e per catturare l’attenzione e l’interesse dell’utente deve essere perfetto.

Quindi…incomincia a scrivere.

Cos’è una landing page e a cosa serve al tuo business

Una landing page la cosiddetta pagina di atterraggio”, dove far atterrare il tuo cliente e portarlo nel tuo ufficio o nel tuo store per acquistare i tuoi prodotti. Questa pagina è specificamente strutturata per vendere.

E’ sviluppata ed ottimizzata per una specifica parola chiave, o frase, per poter scalare la Serp, insomma “attrarre” i motori di ricerca.

Se fatta correttamente permette di trasformare gli utenti in clienti.

Quali sono i tipi di landing page

Possiamo  volendo dividerle in due tipi:

  • Di consultazione: ha lo scopo di comunicare informazioni importanti per il visitatore;
  •  Transazionali : lo scopo è spingere l’utente a completare una certa attività (normalmente riempire un modulo sul web),  ed è utilizzata per vendere prodotti, servizi o contenuti. (Questa è quella che preferisco.)

A cosa serve la landing page

Quelle più importanti ed utilizzate sono le landing pages transazionali.
L’obiettivo di questo tipo di landing page è fare in modo che quanti più navigatori arrivino sulla pagina e “facciano qualcosa, compiano un “azione” come, per esempio, ill click su una mail, la compilazione di un modulo di richiesta, il click su un link…ecc ecc,
L’indice di efficienza di queste landing pages viene chiamato “tasso di conversione”.
Per riuscire ad ottenere un buon tasso di conversione è importante la presenza di queste caratteristiche:

  • Compatibilità su tutte le piattaforme, per risoluzione utilizzata, per peso in Kb, per tecnologie scelte;
  • Presenza di una chiamata all’azione (call to action o CTA), molto evidente e univoca (una sola azione, nessun link esterno nella pagina);
  • Presenza di offerte speciali e/o testi persuasivi.

A cosa serve la landing page?

A generare contatti o addirittura a vendere il tuo prodotto ovviamente !

Vuoi ulteriori informazioni?

Compila il modulo nella mia pagina contatti.