Punto di rottura

Ho passato i quarant’anni, e detto tra noi, non me li sento per niente.
Solo da poco però sento di aver preso, “davvero”, in mano la mia vita.

Lavoro da ormai diciasette anni come impiegato in un piccolo porto turistico. All’inizio doveva essere un “lavoro temporaneo” , qualcosa che mi permettesse di “tirare avanti” e comunque avere la mia indipendenza economica.

In poco tempo sono stato risucchiato in un vortice di eventi che mi hanno fatto “perdere la bussola”. Non stavo più avendo il controllo della mia vita;  mi sono fatto “trascinare e sballottare” dagli eventi e dal ritmo assurdo che aveva preso la mia vita.

Una vita in realtà non ce l’avevo più. Stavo vivendo la vita di qualcun’altro.

Stavo soltanto rispondendo a delle richieste.

Mi sono adattato.

Forse qui ho commesso il mio primo errore.

Quando qualche mese fa, tra le altre cose, la mia ultima relazione è finita ho avuto una specie di “trauma” ; un tracollo emotivo.

Eccolo.

Il Punto di rottura.

Mi sono guardato bene dentro. A fondo. Molto a fondo.

Mi sono accorto che non ho mai pensato a me stesso. Mai.

Non mi sono mai preoccupato per me.

Ho sempre pensato prima agli altri. A “fare felici” gli altri;

La mia felicità sembrava dipendere da quella degli altri.

E’ così che ho iniziato davvero a concentrarmi su di me. E a scrivere.

Chi è Fabio?

Fabio cosa vuole?

A Fabio cosa piace?

Ho scoperto che mi piace scrivere e che la scrittura è terapeutica.

Scrivere è come pensare a voce alta.

Spesso trovi le risposte proprio quando inizi a concentrarti su quello che stai facendo.

Ora sto cominciando a ricostruire.

A presto.

 Fabio

 

Autore: Fabio Festino

Fabio; blogger, web marketer, consulente web, autore del blog omonimo fabiofestino.it, e blogger per portobarricata.it, antonellafrigato.it, appassionato di web marketing , tecnologia e blogging. Aiuta le aziende a scegliere la strategia online migliore per la propria attività. Ottimizzo, lato seo, le pagine per vari siti web e blog. Contattalo per qualsiasi informazione che riguardi il web,

Un commento su “Punto di rottura”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *